Come vendere di più: email e sito web

FonteGumroad
Autore: Nathan Barry
Categoria: Marketing
Argomento: Sito web

Un sito web può essere usato quando il prodotto è pronto, per pubblicizzarlo, ma funziona ancora meglio se viene creato prima che il prodotto sia pronto, per raccogliere interesse. Inserendo un modulo di raccolta email si potranno utilizzare questi indirizzi per mettere in atto una strategia di lancio come spiegato nel precedente articolo. I venditori di prodotti del sito Gumroad che usano email marketing fanno il triplo delle vendite rispetto agli altri.

Caratteristiche di una buona landing page:

  • Ha una singola “call to action” (l’azione che si vorrebbe far eseguire ai visitatori). Si vuole che i visitatori condividano la pagina su Twitter, si iscrivano alla mailing list, o pre-ordinino il prodotto? Più opzioni si danno, più probabile diventa che non ne facciano neanche una. Se si vogliono far eseguire più azioni, meglio metterle in ordine di priorità e “sbloccare” la successiva solo dopo che si è fatta la precedente. Ad esempio, l’azione principale dovrebbe essere quella di iscriversi alla newsletter. Solo dopo che si sono iscrirti si può invitare a condividere. E successivamente si può inviare un’email per invitare a fare un pre-ordine.
    Esempi di call to action (più valore i visitatori percepiscono di ottenere, meglio è):

    • Iscriviti per sapere quando X verrà lanciato
    • Inserisci il tuo indirizzo email per uno sconto esclusivo
    • Riceverai gratuitamente questi contenuti bonus
    • Ricevi i dietro le quinte di come X viene creato
  • Non mettere inutili cose extra. Incluse barre laterali, link di navigazione, o qualsiasi altra cosa che possa distrarre dalla call to action.
  • Avere un titolo forte. Deve catturare immediatamente l’attenzione, e invogliare a continuare a leggere. Parlare di una frustrazione comune al pubblico può essere un buon metodo. Questo aiuta anche la condivisione della pagina: una landing page in genere non viene condivisa su twitter/facebook, ma se contiene una frase con cui altri autori si trovano d’accordo, le probabilità si alzano (ad esempio Gumroad ha usato “Vendere un prodotto dovrebbe essere facile come condividere un link”)
  • Avere un paio di brevi paragrafi che spieghino il prodotto. Non servono dettagli specifici quanto piuttosto cosa rende eccitante il lancio di questo prodotto. Qualcosa che stimoli l’eccitazione dei visitatori
  • Avere una grafica che faccia capire il contenuto della pagina. Avere subito l’immagine di un libro con relativa copertina fa capire immediatamente di cosa tratta la landing page.

In “Come lanciare un libro” è stato spiegato come si può utilizzare la landing page in una sequenza di lancio. Per riassumere la strategia nell’arco di 5 settimane, con 5 email:

  1. Contenuto interessante + menzione al prodotto per farne conoscere l’esistenza
  2. Contenuto interessante + aggiornamento veloce
  3. Contenuto interessante + alcuni dettagli del prodotto e data di lancio
  4. Breve contenuto + tutti i dettagli sul prodotto. Ricordare la data di lancio
  5. Breve email per notificare che il lancio è stato effettuato, con il link e un paio di testimonial

Dopo il lancio si potrà mettere sulla landing page un capitolo di esempio per invogliare futuri acquirenti a comprare il libro, o ricordare ai membri della propria mailing list di libri passati, ad esempio in occasione di nuove edizioni.

Un esempio di landing page trasformata in product page dopo il lancio: http://nathanbarry.com/authority/

3 thoughts on “Come vendere di più: email e sito web

  1. Pingback: Come creare un sito web | Scrittura Creativa

  2. Pingback: Come creare una campagna di marketing online in 10 step | Scrittura Creativa

  3. Pingback: Vendere online: Gumroad | Scrittura Creativa

Lascia un commento